Cerca
Euro
Italiano
CATEGORIE
    Menu Close
    RSS

    Blog

    Commenti (0) CAMBIO DELL'ARMADIO.. QUALCHE CONSIGLIO PER FARLO AL MEGLIO

    Passato l’inverno è giunto il momento di riaprire le scatole, conservare maglioni di lana e cappotti pesanti, rinfrescare gli abiti estivi, recuperare costumi e pareo e pulire gli armadi. Fare il cambio dell'armadio è una di quelle operazioni capaci di mettere un pò in difficoltà ma allo stesso tempo è un’ottima opportunità per fare ordine in casa ed eliminare quello che non serve più e che si continua ad accumulare. Basti pensare a quell'abito troppo largo che non piace più o a quel vestitino che si conserva da anni nonostante non sia più della propria taglia. Quello che non va più bene o semplicemente non piace più, potrebbe invece fare la felicità di qualcun altro, di un’amica alla ricerca proprio di quel capo.

     

    Prima di tutto ricordiamoci di dare una pulita all'armadio. Una volta vuoto, è fondamentale pulirlo bene prima di riempirlo nuovamente. Per igienizzarlo al meglio, non serve fare ricorso ai detersivi chimici: basta utilizzare ingredienti semplici e naturali come ad esempio limone e bicarbonato. Una volta conclusa la pulizia dell’armadio, procedete con la sistemazione dei diversi capi e non dimenticate di inserire qualche sacchetto profumato, meglio ancora se realizzato in casa. Tarli e tarme sono due "ospiti" in grado di rovinare in un caso i nostri vestiti e nell’altro i mobili in legno. Per tenerli lontanipotete ricorrere a rimedi naturali, dalla cannella alla lavanda.

     

    Cosa molto importante da ricordare nel fare il cambio stagione è quello di organizzare al meglio gli spazi che si hanno a disposizione. Bisogna sfruttare nel miglior modo possibile ogni spazio all’interno dell'armadio o della cabina armadio, munendosi di scatole e contenitori adatti. Optate per contenitori di plastica in grado di sostenere tutto il peso dei vestiti che andrete a riporre al loro interno, in modo da evitare che si rompano e danneggino gli indumenti. Inoltre, a seconda di dove andrete a conservare le vostre scatole, è importante che abbiano un buon coperchio ermetico resistente all’umidità. Meglio ancora se i vostri contenitori hanno la possibilità di essere impilati, per guadagnare spazio facilmente. Dividete i vestiti in base alla loro tipologia o alla loro occasione d’uso: in questo modo otterrete un armadio super ordinato e guadagnerete tempo prezioso quando andrete a scegliere il vostro outfit per la giornata. Non trascurate l’importanza di ripiegare in modo corretto i vostri vestiti, prima di conservarli nelle scatole o di riporli nell’armadio. Questo non solo per evitare che si stropiccino, ma per evitare di sprecare spazio per la fretta di voler mettere tutto in ordine.

     

     

    Infine, un ultimo suggerimento da non trascurare per avere un armadio in ordine e pronto per la nuova stagione. Dopo aver pensato ai vestiti, è il momento di concentrarsi sugli accessori come scarpe e borse, che nell’armadio di ogni donna sono presenti in abbondanza! Se vi è possibile, create uno spazio dedicato esclusivamente alle scarpe, in modo da averle tutte in ordine e divise per tipologia. Stessa cosa per le borse: è utile dividerle per colori, dimensione e occasione. Quante volte vi capita di arrivare a dimenticare una pochette in fondo all’armadio perché non le avete ordinate in modo adeguato? In questo modo, sarà molto più semplice trovare quello che vi serve!

    Commenti (0) LA CUCCIA

    Un’alimentazione adeguata e un riparo idoneo sono sicuramente le prime cose a cui pensare per garantire il benessere dei nostri pet (come adesso vengono definiti i nostri animali domestici). La cuccia dei nostri amici a quattro zampe rappresenta lo spazio dove possono sentirsi al sicuro, dove possono rilassarsi e riposare. Esistono tanti tipi diversi di cucce, come i tappeti, i cuscini di vario genere e forma, cucce rigide imbottite, casette per l'interno e l’esterno. Se abbiamo un cucciolo, è importante acquistare una cuccia che potrà essere adatta anche quando sarà adulto. I cuccioli crescono in fretta e, se prendiamo un giaciglio troppo piccolo, rischiamo di doverlo cambiare dopo pochi mesi. Nella cuccia il nostro amico deve essere comodo, ovvero deve potersi sdraiare. Se la cuccia è troppo piccola, il nostro pet alla lunga potrebbe assumere posture sbagliate, con conseguenze per le articolazioni e la schiena.La posizione dove mettere la cuccia del nostro pet è fondamentale. Meglio collocarla a qualche centimetro da terra, possibilmente con l’entrata rivolta in direzione opposta a quella in cui solitamente soffia il vento. Evitiamo i posti di passaggio, come i corridoi o l’ingresso delle porte: il nostro amico non deve essere disturbato dal continuo andirivieni mentre sta riposando. I posti più indicati sono quindi gli angoli più appartati di una stanza, dove il pet può stare tranquillo e difficilmente viene disturbato. Evitiamo inoltre di posizionare la cuccia su poltrone e divani.

    Non si deve disturbare il nostro pet quando si trova nella propria cuccia e non bisogna invadere il suo spazio. Se vogliamo attirare la sua attenzione, chiamiamolo e facciamolo uscire dalla cuccia. Evitiamo di giocare con il nostro pet nella sua cuccia. La cuccia è un luogo di riposo, i giochi facciamoli altrove. Se abbiamo dei bambini, facciamo attenzione che rispettino anche loro le regole ed evitiamo che vadano a dormire nella cuccia insieme al cane. Se il pet si spaventa per qualsiasi motivo e si rifugia nella cuccia, evitiamo di forzarlo per farlo uscire: lasciamolo lì e ignoriamolo, chiamandolo solo quando si sarà calmato.

     

     

    Commenti (0) LA SVEGLIA

    Analogica, digitale, vintage ... la sveglia è un oggetto che è presente nella casa di tutti.
    Nonostante l'avvento degli smartphone dotati di tantissime impostazioni per la sveglia, persino applicazioni che studiano il nostro comportamento nel sonno, la sveglia rimane un oggetto di incontestabile valore. Certo anche lei è l'evoluzione di vecchi sistemi come il canto del gallo o il suono delle campane in città, ma la sua utilità principale non viene messa in discussione: quella di svegliarci.
    Anche se molte volte preferiamo rimanere a letto, soprattutto durante l'inverno, la sveglia ci avvisa dell'inizio della nostra giornata. Con le sue svariate tipologie e funzioni rappresenta un vero e proprio complemento d'arredo.

     

     

    Per gli amanti della "vecchia" sveglia c'è quella analogica: all'interno del quadrante è presente una lancetta aggiuntiva che consente di specificare l'ora in cui si vuole attivare l'allarme. Dalla suoneria a campanello a quella a bip bip, quelle attuali sono dotate del movimento continuo silenzioso. Ciò significa che la sveglia non è caratterizzata dal tradizionale tichettio ma dalla presenza di una rotazione continua delle lancette che la rendono quasi del tutto silenziosa.

     

    A differenza quella digitale non è caratterizzata dalla presenza di lancette: è presente un display, spesso LCD o LED, sul quale viene visualizzato l'orario. E proprio da questo tipo di sveglia derivano moltissimi tipi di sveglia. Abbiamo la radiosveglia che unisce la funzione della sveglia a quella della radio; quella radiocontrollata che segna sempre l'ora esatta anche nel cambio dell'ora solare; quella parlante che ci "dice" qual'è l'ora esatta; quella con proiezione dell'orario che proietta l'ora sul soffitto. Poi ci sono i modelli che riportano tutte le diverse funzioni in un'unica sveglia e infine abbiamo anche le stazioni barometriche: le più complete indicano la temperatura interna, quella esterna, il grado di umidità e addirittura la previsione meteo.
    Come avrete notato il mondo delle sveglie è molto ampio, ricco di modelli in grado di rispettare le esigenze di ciascuno di noi a seconda dello stile, della forma, del colore, della tipologia, delle funzioni e di ciò che più ci piace.

     

    Commenti (0) APERTURA STORE

    Oggi abbiamo aperto il nostro primo off line store Cose Più. Si trova a Viadana nel centro condominiale "Il Parco", qui potete trovare tutti i nostri prodotti e tanto altro!


    Gli orari di apertura sono i seguenti:
    Lunedì : dalle 15:30 alle 19:30
    Martedì : dalle 9:30 alle 12:30 e dalle 15:30 alle 19:30
    Mercoledì : dalle 9:30 alle 12:30 e dalle 15:30 alle 19:30
    Giovedì : dalle 9:30 alle 12:30 e dalle 15:30 alle 19:30
    Venerdì : dalle 9:30 alle 12:30 e dalle 15:30 alle 19:30
    Sabato : dalle 9:30 alle 12:30 e dalle 15:30 alle 19:30

    Venite a scoprire tutte le nostre novità

    Archivio blog
    Close